La scoperta dell’America – XVI – Cesare Pascarella


Ché lì mica te giova esse sapiente;
Nun giova avecce testa o ritintiva,
Cor mare, si nun ci hai immaginativa,
Te l’immagini sempre diferente.

Ché lì tu hai da rifrette co’ la mente,
Che quello che tu vedi da la riva,
Lontano, insin che l’occhio te ci arriva,
Pare chissà che cosa, e invece è gnente.

Ché lì pòi camminà quanto te pare:
Più cammini e più trovi l’infinito,
Più giri e più ricaschi in arto mare.

Séguiti a camminà mijara d’ora…
Dove c’è er cèlo te pare finito,
Invece arrivi lì… comincia allora!

 

Aggiungi un commento