La scoperta dell’America – XXXII – Cesare Pascarella


Li trattaveno come ragazzini;
Pijaveno du’ pezzi de specchietti,
‘Na manciata de puje, du’ pezzetti
De vetro, un astuccetto de cerini…

Je diceveno: – Eh? Quanto sò carini!
– Voler controcambiare vostri oggetti? –
E tutti quanti queli poveretti
Je daveno le spille e l’orecchini.

Figurete! Ce fecero la mozza:
E lì le ceste d’oro, così arte,
Le portaveno via co’ la barozza.

Eh, me fai ride! Come je le daveno?
Quanno me dichi che da quele parte
Lì li quatrini nu’ li carcolaveno!

 

Aggiungi un commento