La scoperta dell’America – XXXIV – Cesare Pascarella


Ma lì nun ce sò tasse e le persone
T’agischeno secondo er naturale:
Lì nun ce trovi tante distinzione,
‘Gni servaggio che vedi è un omo uguale.

Che dichi? che nun ci hanno l’istruzione?
Ma intanto sò de core e sò reale;
E tu finché lo tratti co’ le bone
Nun c’è caso che lui te facci male.

Vor dì che si ce fai la conoscenza
Che quelli te spalancheno le braccia,
Be’ tu nun j’hai da fà ‘na prepotenza.

Si quello te viè a fatte le carezze
E invece tu je dài li carci in faccia,
Se sa, quello risponne co’ le frezze.

 

Aggiungi un commento