Pedonalizzazione di via dei fori imperiali. Come cambia la mobilità


A Roma l’iniziativa del sindaco Ignazio Marino per la chiusura dei Fori Imperiali è partita dal 3 agosto 2013, giorno dell’inaugurazione del più “grande parco archeologico del mondo”. La chiusura dei fori romani e del Colosseo sta creando qualche perplessità. Molti i cittadini che si domandano quali strade percorrere nella speranza di raggiungere alcuni quartieri centrali, senza trovare intasamenti e senza ricevere sgradite multe. Se l’idea del sindaco può essere considerata giusta per molti motivi, tra i quali quello di preservare un patrimonio storico unico nel mondo, o quello di rendere la città meno caotica e trafficata, è pur vero che chiunque conosca la città sa perfettamente come la viabilità sia sempre compromessa da strade strette, mezzi pubblici non funzionanti, zone a traffico limitato. I romani passano molte ore in macchina durante l’anno ed è per questo che la chiusura di una strada come quella via dei Fori per molti è stata una pessima idea.
Cerchiamo ora di vedere com’è cambiata la mobilità dopo la pedonalizzazione di parte di via dei Fori Imperiali.
Chi arriva da piazza Venezia percorrendo via dei Fori Imperiali deve svoltare a Largo Corrado Ricci verso via Cavour. A via Cavour sarà possibile prendere via degli Annibaldi per raggiungere Via Labicana (verso San Giovanni) e Via di San Gregorio (verso Circo Massimo). Quindi sia via degli Annibaldi che Via Nicola Salvi hanno cambiato il senso di marcia.
Chi arriva da Circo Massimo percorrendo via di San Gregorio può prendere via Labicana nella corsia di sinistra per arrivare poi a Termini prendendo via Merulana, oppure percorrere la corsia di destra per arrivare a San Giovanni.
Anche l’inizio di viale Manzoni ha cambiato senso di marcia.

Per maggiori info e dettagli potete visitare il link: http://www.muoversiaroma.it/muoversiaroma/articolo.aspx?id=3928

 

Aggiungi un commento