La cardionefrologia a congresso dal 15 al 17 marzo a Roma


Il 2017 è un anno importante nella relativamente giovane storia della cardionefrologia. Cade quest’anno infatti il trentennale del primo congresso di cardionefrologia organizzato ad Assisi dal professor Mario Timio.

“C’è un futuro per la cardionefrologia?” Si domandava Mario Timio nel 2014 ripercorrendo la storia della cardionefrologia. La risposta data dal professor Timio nell’articolo era affermativa, seppur con delle limitazioni. Gli ottimi risultati ottenuti già dall’ultimo congreso di cardionefrologia, organizzato sempre a Roma nel 2015, possono essere considerati una ulteriore conferma della positività della risposta. Ed il convegno di quest’anno può rappresentare un ulteriore momento di svolta.

Dal 15 al 17 marzo all’hotel NH Villa Carpegna 123 moderatori e relatori daranno vita a 13 sessioni scientifiche in cui verrano approfonditi i principali filoni di studio della cardionefrologia. Il convegno è dunque uno spazio di ricerca e di approfondimento scientifico ma sarà anche un’occasione per promuovere ulteriormente la collaborazione tra specialisti in cardiologia ed in nefrologia, collaborazione che può risultare fondamentale nel trattamento di numerose patologie. Un momento di diffusione della cultura cardionefrologica, quella “cultura della cooperazione, la volontà di imparare da un partner”, che tanti benefici potrebbe portare sia alla cardiologia che alla nefrologia.

L’asse cardio-renale è una realtà, prova ne sono i numerosi fattori di rischio comuni: alterazioni del metabolismo lipidico, infiammazione cronica, iperparatiroidismo secondario, ipertensione arteriosa e malattia coronarica cronica. Del resto alcune malattie, ad esempio la malattia di Fabry e la malattia renale policistica, possono colpire entrambi i livelli.

Lo sforzo organizzativo relativo alla presente edizione del convegno è stato ampio e meritorio. Il convegno si svolgerà su due sale in parallelo, verrà trasmesso in streaming e sarà disponibile una traduzione simultanea per i partecipanti in italiano e in inglese.

Il convegno è patrocinato dalla Società Italiana di Nefrologia, dall’International Society of Nephrology, dalla European Renal Association – European Dialysis and Transplant Association, dalla Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva e dalla Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare.

Lasciamo i contatti per chi desiderasse iscriversi a Cardionefrologia 2017 o volesse approfondire ulteriormente le tematiche trattate:

Sito
Programma
Iscrizione
Accrediti giornalisti medico-scientifici: communication@fenicia-events.eu

Pagina Facebook
Twitter
Instagram
YouTube
Hashtag ufficiale: #cardionefro2017

 

Aggiungi un commento