Casa mia (casetta de trastevere) – Claudio Villa


Malinconica canzone resa celebre da Claudio Villa, “Casetta de trastevere”, racconta la demolizione di una casa di trastevere. Mentre i picconi dei muratori iniziano a sfasciare la casa vengono colpiti anche i ricordi del proprietario che ricorda la madre.

Canzone molto semplice coglie sicuramente qualcosa di un certo “lirismo romanesco” che spesse volte guarda al passato con malinconia e con rimpianto.

Qui postiamo il video della versione di Claudio Villa ma la canzone è stata cantata anche da Gabriella Ferri, Lando Fiorini, Califano e da molti altri…

Testo di Casetta de trastevere (Del Pelo, Simeoni, De Torres, 1934)

No nun e’ niente e’ ‘mpo’ de
carcinaccio
aspettate me tiro ‘mpo’ piu’ n’qua’
me metto bono bono che ve faccio
sfasciate puro che io ve sto a guarda’
me metto bono bono che ve faccio?
sfasciate puro che io ve sto a guarda’……
e sotto quer piccone traditore
come quer muro me se sfascia er core.
e sotto quer piccone traditore
come quer muro me se sfascia er core…..
casetta de trastevere
casa de mamma mia
tu me te porti via
la vita appress’a te.
tutti li sogni cascheno
mattone pe’ mattone
e ‘n mezzo ar porverone
gia’ non te vedo piu’.
tutti li sogni cascheno
mattone pe’ mattone
e’n mezzo ar’porverone
gia’ non te vedo piu’.

fa’ piano murato’ co’ quer piccone
nun lo vedi c’e’ mamma ancora li’
Fa’ piano murato’ co’ quer piccone
nun lo vedi c’e’ mamma ancora li’!
appiccicato proprio a quer cantone
ce stava er letto in dove ce mori’
appiccicato proprio a quer cantone
ce stava er’letto in dove ce mori’…….
e c’e’ rimasta
piano co’ le pale
nun lo vedete che je fate male.
e c’e’ rimasta
piano co’ le pale
nun lo vedete che je fate male.
casetta de trastevere
casa de mamma mia
pare che er’monno stia
cascanno appresso a te.
tutti li sogni cascheno
mattone pe’ mattone
e ‘n mezzo ar porverone
io nun ce vedo piu’.
tutti li sogni cascheno
mattone pe’ mattone
e n’mezzo ar’porverone
io nun ce vedo piu’.
fa’ piano murato’ co’ quer piccone
nun lo vedi c’e’ mamma ancora li’.
Fa’ piano murato’ co’ quer piccone
nun lo vedi c’e’ mamma ancora li’!.

 

Aggiungi un commento