Nail2000Nail – Corsi di ricostruzione unghie a Roma

7 ottobre 2017 | Autore: | Pubblicato in Liberi professionisti
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle (Nessun voto, vota per primo!)
Loading...

Il settore della cosmetica e della bellezza è un campo in continua evoluzione, che non ha mai attraversato periodi di crisi, perchè sia le donne che gli uomini dedicano molto, in termini di denaro e di tempo, alla cura estetica del proprio corpo.
La capacità di attrarre clienti è elevata e le possibilità di guadagno sono ottimali seguendo un corso di ricostruzione unghie.
È chiaro però che la clientela è sempre molto esigente e occorre acquisire le competenze, la professionalità e l’esperienza adeguata per soddisfare i desideri dei più esigenti.
Pertanto oltre a seguire rinomati corsi di ricostruzione unghie a Roma e ottenere le certificazioni abilitanti adeguate, occorre formarsi concretamente sul campo.
I motivi che spingono a seguire corsi di ricostruzione unghie è la passione verso il mondo della cosmesi e la predisposizione al contatto con il pubblico, bisogna avere doti caratteriali, quali la pazienza, la gentilezza, la cortesia, la simpatia.

 

Tecniche di ricostruzione unghie

I corsi di ricostruzione unghie a Roma sono articolati in percorsi più o meno lunghi a seconda del tipo di ricostruzione che si vuole eseguire.
Tale tipologia di corsi insegnano a ricostruire le unghie usando diverse metodologie.
Si può procedere usando le tip, che sono semplici unghie artificiali, applicate sulle unghie naturali, le quali vanno modellate, tagliate, adattate alla lunghezza che più si desidera ottenere e alla forma che più soddisfa i nostri gusti, infatti, la forma può essere quadrata, tonda, a mandorla.
Più tardi è necessario applicare sopra l’unghia modellata una base in gel che va polimerizzata appoggiando la mano nel fornetto della lampada a raggi UV.
Successivamente vi si applica il colore, gli swaroski, le perline, i glitter e tutte le altre decorazioni alla moda, infine si applica un lucido sigillante.
Un’altra tecnica, anch’essa molto usata, è la ricostruzione unghie con le cartine adesive. Dapprima bisogna applicare uno strato di gel che funge da base e farlo ben aderire all’unghia all’interno del fornetto, successivamente è possibile applicare la cartina.
Occorre verificare che la cartina aderisca bene all’unghia ed evitare che si creino vuoti tra l’unghia e la cartina al fine di favorire il prolungamento dell’unghia.
Dopo occorre stendere un gel costruttore sull’unghia, lasciarlo, per alcuni secondi, esposto ai raggi UV nel fornetto della lampada e provvedere a rimuovere la cartina.
Dopo di che si può continuare ad utilizzare il gel per modellare.
La ricostruzione può essere fatta anche con l’acrilico per questa tecnica viene utilizzato un monomero liquido, di odore sgradevole, e un polimero in polvere; mescolati insieme creano perline rosee che vengono stese sull’unghia.
L’acrilico si indurisce subito a contatto con l’aria.
È il più resistente e si presta anche a ricostruzione unghie di alluci che hanno subito operazioni di estrazioni unghie incarnite.   

Article Source

Autore:

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni potete visitare il suo profilo.

Lascia un commento