Il gusto della pizza cotta nel forno a legna

11 Marzo 2020 | Autore: | Pubblicato in Ristoranti
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle (Nessun voto, vota per primo!)
Loading...

Trascorrere una serata in pizzeria con forno a legna è un ottimo modo per stare con gli amici e gustare un’ottima pizza. La pizza e il forno a legna da sempre rappresentano un accoppiamento vincente e chi vuole gustare una pizza veramente buona deve scegliere un locale in cui viene cucinata con questo metodo.

E’ fuori dubbio infatti che qualsiasi cibo cucinato a legna abbia un altro sapore, e a maggior ragione la pizza, perché è proprio la cottura a legna a renderla più buona, gustosa e fragrante.

La legna cuoce la pizza rilasciando preziosi aromi

Ad insaporire la pizza è la legna, che rappresenta per questa preparazione un vero e proprio condimento. Infatti, la legna è un materiale organico e mentre brucia rilascia diversi aromi che si trasferiscono nell’impasto e gli conferiscono un sapore completamente diverso, unico e inconfondibile.

Tutta un’altra storia dalla piazza cotta con forno elettrico, che per i gestori della pizzeria è senza alcun dubbio più pratico di cuocere con la legna. E c’è di più, la pizza è ancora più buona a seconda del tipo di legna che viene utilizzata.

Le qualità di legno più usate sono il faggio, la quercia e anche il càrpino è adatto per ottenere una buona pizza. Ovviamente la bravura del pizzaiolo non deve mancare, che unita alla qualità degli ingredienti permette di ottenere pizze dal sapore squisito.

Il forno a legna soluzione migliore per una pizza squisita

Il forno a legna è senza dubbio la scelta migliore per gustare una buona pizza, e con la legna giusta il successo è assicurato. La scelta del legno di faggio o di quercia è motivata dal fatto che entrambi riscaldano il forno nell’immediato e quindi sono in grado di raggiungere una temperatura tale da cuocere la pizza in circa 1 minuto.

Infatti, in pochissimo tempo sia il faggio che la quercia, ma anche il carpino raggiungono una temperatura di almeno 350°, ideale per cuocere in pochi secondi un’ottima pizza. E’ l’elevata temperatura a permetterle di rimanere fragrante all’interno e a formare la crosticina squisita sul bordo.

Pizzeria con forno a legna punto forte per un’ottima pizza

Per garantire alla clientela pizze sempre buone e gustose la pizzeria deve avere un forno a legna professionale, realizzato con la caratteristica forma bombata, progettata appositamente per circolare l’aria calda nella giusta maniera.

A permettere una distribuzione uniforme del calore è la pietra refrattaria, materiale tipico con cui sono costruiti i forni a legna. E’ però necessario che il forno sia gestito da un esperto, che conosca le pratiche antiche su come si usa il forno a legna, e che vengono tramandate di generazione in generazione.

Le buone pratiche riguardano l’alimentazione del forno, il momento giusto per introdurre la pizza, il tempo esatto da tenere all’interno per avere una pizza gustosa e non bruciata ma cotta a punto giusto. Il forno a legna rimane comunque sempre il migliore per assaporare una pizza autentica.

Se stai cercando una pizzeria forno a legna tuscolana che risponda alle tue aspettative Rigattiere può essere quella che fa al caso tuo.

Article Source

Autore:

Questo autore ha pubblicato 243 articoli. Per maggiori informazioni potete visitare il suo profilo.

Lascia un commento