La scoperta dell’America – XVII – Cesare Pascarella


E figurete quelli che ce staveno,
Figurete che straccio d’allegria!
Avanti! Sempre avanti! …Tribolaveno:
E l’America? Si! Vattela a pïa!

E poi, co’ tante bocche che magnaveno,
Magna, magna, se sa, per quanto sia,
Le proviste più stava e più calaveno.
Per cui, qui, dice, è mejo a venì via.

E defatti, capischi, un po’ per vorta
Cominciaveno a dì: – Ma dove annamo?
Ma s’accidente qui, dove ce porta? –

E abbotta abbotta; arfine venne er giorno
Che fecero: – Percristo, ma che famo? –
J’agnedero davanti, e je parlorno.

 

Aggiungi un commento